Azionamento Diretto

I freni idraulici ad azionamento diretto esercitano una clamping forza proporzionale alla pressione dell'olio che agisce nella camera del corpo freno. I corpi dei freni in ghisa o acciaio sono dimensionati per resistere a pressioni elevate e non avere perdite di olio. La temperatura di esercizio dei freni è -40 [°C] e +200 [°C]. I freni idraulici ID ad azionamento direttosono dotati di segnalatore di usura e di sensore induttivo ON/OFF per indicare l'apetura e la chiusura.  La temperatura di esercizio dei freni è -40 [°C] e +200 [°C].  

I freni idraulici negativi ID ad azionamento diretto generano una  forza prodotta dall'azione delle molle  a tazza poste nel corpo del pistone. I corpi in acciaio e in ghisa sferoidale sono certificati e controllati.  I freni ID sono dimensionate a sopportare le forze di solleciatazione durante la frenata dinamica e i corpi in acciaio  resistono a pressioni maggiori di 100 [bar]. I ferodi sono realizzati con materiali nel pieno rispetto delle normative europee relative alla completa assenza di  sostanze tossiche. I freni idraulici negativi ID ad azionamento direttosono dotati di segnalatore di usura e di sensore induttivo ON/OFF per indicare l'apetura e la chiusura. Le temperature di esercizio vanno da -20 [°C] a +200 [°C] da valutare in riferimento al tipo di applicazione . I freni sono adatti per frenate di emergenza o di stazionamento.