Argani e Verricelli

Gli argani sono macchine atte al sollevamento o trascinamento di carichi, nelle quali le forze vengono esercitate attraverso una o più funi avvolte attorno ad un tamburo collegato ad un sistema di trasmissione di potenza.

Generalmente gli argani sono impiegati nel mercato delle gru per la movimentazione dei materiali. Tuttavia, esistono anche applicazioni speciali nelle quali l’argano è destinato allo spostamento di persone e cose (montacarichi ed ascensori), bracci meccanici e benne (scavatori, dragline), teli e palchi (teatri e stadi), ovvero mantiene ormeggiata una nave (navi posa tubi) o supporta il peso di una fresa di perforazione (impianti di trivellazione oil&gas / on-shore & off-shore).

L’impiego di argani in mercati molto diversi tra loro – navale, marino, industriale, Oil & Gas, intrattenimento – ha spinto la Coremo Ocmea ad ampliare l’offerta di sistemi frenanti, acquisendo competenze sempre più specifiche. I freni, infatti, devono garantire la massima sicurezza dell’impianto durante tutte le sue fasi di lavoro e in ogni circostanza ambientale.

Il sistema frenante è quindi un elemento fondamentale che interviene non solo in caso di emergenza, bensì anche durante la movimentazione del carico o la sua discesa, quando il freno genera una coppia resistente al movimento in modo che il carico scenda in maniera controllata e continua. Il freno applicato negli argani viene dimensionato a seconda delle tipologie di lavoro, statiche o dinamiche: stazionamento, slittamento continuo, emergenza, frenate cicliche.

Il personale della Coremo Ocmea seleziona e dimensiona i freni da utilizzare a seconda delle specifiche di ogni applicazione. Coefficienti di sicurezza, materiali di attrito idonei, certificazioni per ambienti potenzialmente esplosivi, particolari verniciature anticorrosive, materiali speciali per l’utilizzo in ambienti a basse temperature (-40 °C), sensori On/Off, analisi termodinamiche e fluidodinamiche, sono solo alcune delle questioni da trattare durante la selezione dei freni da applicare agli argani.

Le elevate masse in gioco fanno sì che i freni più richiesti siano quelli idraulici.