Drink & Liquid Food

Gli impianti di imbottigliamento nel settore “drink & liquid food” sono sistemi complessi, altamente integrati e meccanizzati.

L’integrazione di diverse macchine, ognuna delle quali destinata ad una funzione specifica, determina una lunga catena cinematica, che ha inizio con la produzione e la sterilizzazione della bottiglia e termina con il confezionamento e la palettizzazione della stessa. In tal modo, il prodotto può essere caricato immediatamente sui vettori senza essere stoccato all’interno dell’azienda. La complessità e la continuità di questo processo richiedono che vengano rispettati elevati standard di qualità ed affidabilità nella realizzazione delle macchine e dei loro singoli componenti.

La Coremo Ocmea occupa una posizione di rilievo in questo settore grazie alla sua ampia gamma di freni generalmente installati alla base della giostra del modulo di soffiaggio. Tale giostra ruota intorno al proprio asse ad altissima velocità, generando inerzie molto elevate; infatti, negli impianti più moderni, si possono raggiungere livelli di produzione fino a 70.000 bottiglie/ora. La funzione dei freni Coremo è quella di arrestare il carosello nel minor spazio o tempo possibile, in accordo alle specifiche tecniche richieste dal cliente e compatibilmente alla struttura meccanica del modulo di soffiaggio.

Inoltre, per queste applicazioni, è di cruciale importanza la fase di selezione del freno. Gli ingegneri della Coremo Ocmea, in stretta collaborazione con il cliente, svolgono un’analisi approfondita sulla coppia richiesta, il calore generato in frenata e sui ferodi particolarmente indicati per questi impianti.
I freni comunemente utilizzati in questo settore sono pneumatici e negativi, solitamente della serie Coremo D,E ed F.