Marino

Nel settore marino confluiscono le cosiddette applicazioni offshore, ossia in mare aperto, lontano dalla terra ferma. Si tratta di un mercato poliedrico che spazia dal settore navale per il trasporto di persone (navi da crociera, yacht e megayacht) o merci, alla pesca o attività ad essa connesse (pescherecci, rimorchiatori), da imbarcazioni per l’esplorazione o la trivellazione fino a quelle per la posa di materiale sul fondo marino (navi posa-tubi, impianti di trivellazione off-shore, navi posa cavi, ecc.). L’ambiente in cui operano tali applicazioni è caratterizzato da condizioni atmosferiche sfavorevoli – pioggia, umidità, presenza di sale, calore, ghiaccio – che accelerano il processo di ossidazione dei metalli provocando il malfunzionamento del freno.

La PROPOSTA COREMO si articola in:

- Freni idraulici, positivi e negativi, fino a 300.000[N] di forza tangenziale per far fronte ai notevoli carichi e alle elevate forze normalmente richieste.
- Freni a pinza pneumatici, positivi e negativi.
- Selezionata gamma di centraline idrauliche per l'alimentazione e il controllo del freno.
- Dischi a cappello (in ghisa sferoidale o in ghisa grigia) o piatti (in acciaio) e una vasta gamma di giunti di trasmissione.
- Trattamenti superficiali contro la corrosione, quali verniciature, trattamenti e l’utilizzo di materiali speciali.
- Utilizzo di acciai speciali resistenti fino a temperatura di - 40 °C.
- Supporto tecnico ai clienti che spesso necessitano di una particolare assistenza durante l’elaborazione dei singoli progetti al fine di raggiungere soluzioni specifiche.

Applicazioni